domenica 22 luglio 2012

La crema satanica di Cansy


Lui se n'è andato ma il suo ricordo è vivo e presente nel cuore di tante persone, perchè era "speciale".
Anche quando ci ha regalato la ricetta di questa crema è stato, come sempre, diretto e sintetico nel trovarle il nome: crema satanica. L'aveva chiamata così perchè è una crema tentatrice, aveva detto.
Nome azzeccatissimo!!

Ingr: (copio e incollo la ricetta dal suo post)
500g panna fresca
40g di  maizena (io ne mettoo 30)
2 uova medie intere
220g zucchero
3 bustine di nescafè liofilizzato
un cucchiaio raso di cardamomo in polvere
500g mascarpone

Questa mia
crema usa come base la crema Paoletta Anice e Cannella (PaolaS da noi)
In una casseruola antiaderente metti a scaldare la panna aggiungendo il nescafè e il cardamomo
Monti per bene le uova con lo zucchero
Aggiungi alla panna bollente seguendo il metodo Montersino e versi in una terrina.
Intiepidisci in micro il mascarpone, lo metti in una terrina e aggiungi un po' di crema par diminuirne la densità, e poi lo aggiungi alla crema, mescolando non troppo energicamente per non sfibrarlo, fino ad ottenere un composto omogeneo. Metti in frigo.
Io la userò per il mascarcake che ho in progress, ma secondo me è ottima anche come base per un dolce al cucchiaio 


Avevi ragione Marco: buona come dolce al cucchiaio. Io ci ho sbriciolato un po' di meringa, ho spolverato con del caffè e ho aggiunto un chicco ricoperto di cioccolato. La prossima volta voglio provare a metterla nel sifone.

Ciao!

7 commenti:

  1. Quanto mi manca Marco....
    Grazie Paola per aver riproposto la sua ricetta!

    RispondiElimina
  2. io ho avuto un rapporto complicato e tempestoso con Marco, iniziato tranquillamente, ma poi cambiato...lui era uno da o con me o contro di me, e per aver preso le parti di un amico, sono stata messa nella sua lista nera.
    Ciò non toglie che mi è spiaciuto tantissimo che se ne sia andato, gli volevo comunque bene, anche se lui con me non è stato certo un esempio di correttezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio fatica, Giuliana, ad abbinare l'aggettivo scorretto a Marco, ma non conosco l'episodio, per cui non mi permetto di giudicare, tantomeno ora...

      Elimina
  3. Pensa che me l'ero persa questa crema satanica!!
    La farò al mio amico Mario che vorrebbe sempre la crema come dessert.
    Di Marco mi mancano i suoi calembour, i suoi giochi di parole mi divertivano parecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si. Pensa che i primi tempi che ero su Coqui non commentavo mai i suoi post perchè mi metteva soggezzione. Poi, conoscendolo, ho scopertouna persona molto dolce!

      Elimina
  4. :-) bella tentazione! :-)))

    RispondiElimina
  5. Paola, erano ruggini vecchie di 10 anni, acqua passata.... ora lui non c'è più, e voglio ricordarlo con l'affetto che ho sempre avuto...

    RispondiElimina